Per questo tipo di palancole riteniamo utile allegare semplici calcoli e un esempio, in modo da poter ottenere una prima stima dell’opera.

Successivamente è indispensabile uno studio realizzato da specialisti del settore con esperienza

PALANCOLE MASCHIO-FEMMINA IN LEGNO EKKI – Dimensionamento delle palancole in legno EKKI

EPSON014_Fotor30.jpg

Si considerano 3 casi con ancoraggio. Fig.1

Per semplicità si assumono come ipotesi i seguenti parametri:

  • il livello del terreno è orizzontale;
  • il livello dell’acqua è alla stessa altezza, sia di fronte che dietro la palancola;
  • il terreno è omogeneo, senza coesione;
  • le palancole sono verticali;
  • nei casi “I e II” il tirante si ipotizza orizzontale e fissato alla testa alla palancola, mentre nel caso 3, la piastra di contrasto è affondata nel terreno  50 cm e la trave di ritenuta della palancola è posta a 50 cm sotto la testa delle palancole (vedi schema di fig. 1);
  • non ci sono onde importanti di risacca o altri stress importanti sulla palancolata;
  • tipo di terreno- angolo di attrito: Argilla- φ = 25°; Sabbia-φ= 30°;
  • Sovraccarico accidentale:  da 0 a 20 (kN/m2)
  • Sollecitazioni ammesse per il legno Ekki 40N/mm3 (d40)
  • verranno utilizzate le dimensioni commercialmente più vicine ai valori indicati

Dimensioni commerciali delle palancole:

  • spessore 40 mm per una lunghezza di 4m

  • spessore 50 mm per una lunghezza di 5 m

  • spessore 60 mm per una lunghezza di 6 m

  • spessore 70 mm per una lunghezza di 7 m

  • spessore 80 mm per una lunghezza di 8 m

  •  spessore 90 mm per una lunghezza di 9 m

  • spessore 100 mm per una lunghezza di 10 m

Esempio:

Determinare le dimensioni della palancola e dei tiranti e dell’ancora per la seguente situazione di tipo III:

  • Profondità del bacino w= 2 m
  • altezza del tirante h= 2,5 m
  • tipo di terreno: sabbia φ= 30°
  • sovraccarico mobile di 4 (kN/m2) 400Kg/mq

Seguendo alcune tabelle tecniche si leggono i seguenti dati:

  • lunghezza della palancola L=3,71 m
  • tiro sull’ancoraggio Fs = 8,28 (kN/ml)
  • spessore della palancola S = 25 mm

Calcolo Palancole Fig 2 esempio di calcolo

Con riferimento alla fig. 2, la piastra di ritenuta può essere realizzata infiggendo, alla distanza calcolata, alcuni spezzoni di palancola (~1,5-2 m di lunghezza) e larghezza tale da garantire una superficie di appoggio a quella calcolata. Nella parte posteriore, si scaverà e si inserirà un travetto es. 100×150 sempre in Ekki, per distribuire lo sforzo indotto dalla palancolata. E’ opportuno prevedere, per ogni linea di ritenuta, un tirante.

Calcolo della ritenuta

Con riferimento alla TABELLA delle ritenute, per esempio, una piastra 0,75×0,75 ha una capacità di assorbimento di 33,56 kN

Calcolo distanza tra i tiranti e le ancore:

r= 33,56/1,5/8,28= 2,70 m

Controllo:

2,70 è > di 1,5×0,75, quindi non c’è sovrapposizione tra le piastre in senso longitudinale.

Qualora ci fosse sovrapposizione delle piastre, è conveniente utilizzare una soluzione continua. Si scava una trincea e si realizza un ancoraggio continuo (calcestruzzo armato, travi di legno Ekki o altro).

Ogni tirante deve essere in grado di assorbire la seguente forza:

Fst= 2×8,28×2,70=44,71 kN

Scegliendo un tirante realizzato in acciaio Fe 360

φe= 240kN/mm2

Fst/φe= 44.710/240=186 mm2

Dalla formula per ricavare l’area del cerchio (D^2 x 3,14 /4) si ricava il diametro del tondo pari a 15,3 mm. Si sceglie quindi un tondo diametro = 16 mm.

La distanza del punto di ancoraggio dalla palancolata si ricava dallo schema di esempio di figura 2 e in questo caso risulta circa 4,50 m.

Dimensionamento della trave di contrasto sulla palancola:

Wg= 150.000 x 8,28×2,70^2/46= 196.830 mm^3

Scegliendo un’altezza A =150 mm la larghezza sarà così calcolata: 1/6x250xB^2= 198.630 da cui

B risulta =89 mm. che si porta a 100 per approssimazione.

Riepilogo:

Palancole: lunghezza 4m; spessore 40 mm;

Trave di contrasto: 150×100 mm;

Tirante: tondo Φ 16 mm lunghezza 4,5m (Fe 360);

Distanza tra i tiranti= 2,7 m;

Piastra di ancoraggio: 0,75×0,75 m affondata nel terreno a 50 cm di profondità (Ekki o acciaio zincato a caldo).

Attenzione: Particolare attenzione va posta nella posa del sistema di ritenuta. La poca attenzione, il mancato tensionamento, l’infissione delle piastre in terreni non costipati o “dimenticare” la posa dei tiranti o parte di essi, provoca gravi danni.

Le tavole i disegni e gli esempi di calcolo provengono da: Hout Informatief – Houten Damwanden (Timber Information – Timber Sheet Piling), Centrum Hout Naarden 1987.