I setti rigidi realizzati con palancole di spessore 6 cm e lunghezza 3 mt sono stati infissi realizzando preventivamente un cassero in c.a.

Uno dei due setti , quello dalla parte ove proviene il rio che da il nome al lago, è provvisto di uno sfioro di circa 5 mt.

Questi due sbarramenti sono stati realizzati per ripristinare il ricircolo idraulico soprattutto nelle stagioni di secca per evitare il ristagno dell’acqua e contemporaneamente pulire il fondo del bacino stesso.

L’acqua viene pompata all’interno di uno dei due rami, quello non interessato dal ruscellamento nei periodi di secca proprio per evitare il sopracitato fenomeno di ristagno con conseguenti danni ambientali al piccolo bacino acqueo.

Nei periodi invernali poi, quando la portata del rio è tale da ristabilire naturalmente la circolazione dell’acqua, lo sfioro sulla paratoia provoca un effetto cascata esteticamente gradevole e ben inserito nell’ambiente.